Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
magnify
Home News e Comunicati Stampa REGISTRAZIONE AFFITTI: GLI AGENTI IMMOBILIARI RIMANGONO OBBLIGATI
formats

REGISTRAZIONE AFFITTI: GLI AGENTI IMMOBILIARI RIMANGONO OBBLIGATI

Con la legge di stabilità 2016 e precisamente al comma 59, è stata introdotta una novità in materia di registrazione dei contratti di locazione.

registrazione locazione

Come al solito si sono levate decine di interpretazioni su tale cambiamento tra le più disparate. C’è chi ha scritto che dal primo gennaio solo il locatore può registrare, chi addirittura che solo il locatore risponde in solido della tassa e chi, magari felice, ha persino cancellato gli obblighi di registrazione per gli agenti immobiliari.

Ma vediamo di capire cosa realmente è stato fatto. Intanto la norma cita…L’articolo  13  della  legge  9  dicembre  1998,  n.  431,  e’ sostituito dal seguente: …..

Quindi una prima precisazione.
Questa modifica interviene solo per quei contratti, abitativi, regolati dalla legge 431/98 e pertanto rimangono esclusi dalla sua applicazione sia i contratti ad uso diverso dall’abitazione che anche gli abitativi regolati da altre norme, es. per gli immobili accatastati A1/A8/A9 si fa riferimento al Codice Civile e via di seguito.
Per tutti gli altri quindi non cambia nulla.

Come ulteriore rafforzativo anche il fatto che la modifica sia stata inserita nell’art,13 della legge 431/98 che si intitola PATTI CONTRARI ALLA LEGGE.

Questo a dimostrazione del fatto che il legislatore ha cercato di porre ancora rimedio ad un annoso problema legato alla mancata registrazione e quindi alla dichiarazione dei redditi percepiti e lo ha fatto mettendo l’obbligo di registrazione al locatore entro i 30 gg con l’obbligo successivo di comunicazione al conduttore entro 60 gg dell’avvenuta registrazione.  La norma va quindi interpretata con l’impossibilità da parte del locatore di “spostare” tale incombenza di registrazione in capo al conduttore. Questo però a mio avviso non vuol dire che se le parti sono d’accordo non possa essere il conduttore a registrare entro i termini previsti per legge.

Per quanto riguarda la responsabilità in solido sul pagamento della tassa nulla è cambiato con questa norma anche perché il conduttore, al quale va comunicata l’avvenuta registrazione entro i 60 gg dalla stessa, può intervenire nel momento in cui non venga effettuata.

Ricordo inoltre che l’agente immobiliare che interviene come mediatore nel contratto è anch’esso responsabile in solido della tassa di prima registrazione.

Per quanto poi attiene agli obblighi di registrazione telematica degli agenti immobiliari introdotti con la norma 44/2012, non vi è traccia di cambiamento e quindi tutto rimane invariato.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
1 Comment  comments 

One Response

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>