Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
magnify
Home Informatica Immobiliare Navigare in sicurezza nel web immobiliare con il protocollo HTTPS
formats

Navigare in sicurezza nel web immobiliare con il protocollo HTTPS

Quando apriamo un sito internet, nella url in alto del browser, troviamo le diciture ormai note: ‘www’ oppure ‘http’ ma non tutti conoscono la sigla ‘HTTPS‘ e la sua fondamentale importanza.

Iniziamo con il dire brevemente cos’è

L’HTTPS (HTTP Secured) e’ una variante del piu’ comune protocollo HTTP utilizzato per il trasferimento delle pagine web in internet.
Quando si utilizza il protocollo https, dove la s finale significa “secure”, la trasmissione dei dati avviene in modalità criptata e quindi non intercettabile da terzi.
Praticamente viene creato un canale di comunicazione criptato in modo da garantire l’identita’ delle parti e la riservatezza dei dati.

L ‘Https e’ facilmente riconoscibile,  in quanto la sigla e’ anteposta all’indirizzo  nella Url ed e’ indicato graficamente  con un lucchetto.

Vi faccio un esempio molto semplice:
Quando navighiamo, non facciamo altro che connettere il nostro computer detto ‘client’, ad un altro computer particolare detto ‘server’, il quale ospita il sito o l’applicazione web che abbiamo cercato.
Durante questo collegamento e’ possibile che un pirata informatico possa intromettersi  e rubare, senza che ve ne accorgiate, i dati sensibili, ad esempio le credenziali di autenticazione come la vostra password.
Per evitare questo furto e garantire la riservatezza dei dati, viene usato il protocollo di trasmissione dati protetto mediante crittografia, l’ HTTPS, appunto!
Questo garantisce il navigatore da possibili frodi e aumenta la credibilita’ e serieta’ dello stesso sito web e del suo proprietario.

La crittografia che lo caratterizza e’ attestata da  un certificato rilasciato da un ente abilitato (per esempio Thawte o Verisign) e il prezzo puo’ variare a seconda delle sue caratteristiche e grado di sicurezza, ma di norma e’ collocato sul mercato tra i 200 e i 1000 euro con scadenza annua.

Https nell’immobiliare

Voglio ora soffermarmi sulla relazione tra  https e il settore immobiliare on-line, il quale sembra ignorare completamente la sua esistenza.
In altri settori, questo protocollo e’ essenziale, ad esempio in quello bancario con il servizio home banking, negli e-commerce, ovvero in quei siti che prevedono il pagamento on-line con carta di credito e ora anche nei social networks come Facebook e Twitter, dove transitano milioni di dati personali.

Il web immobiliare e’ attualmente uno dei settori piu’ attivi e innovati, ma nonostante tutto, uno dei meno sicuri, infatti sia i piu’ famosi portali di annunci che i piu’ importanti gestionali, non garantiscono i propri clienti da possibili furti di identita’ proprio perché  non utilizzano il protocollo https.

Non voglio pensare che questa mancanza sia dovuta al costo del certificato,  ma piuttosto credo sia una brutta abitudine dettata dalla superficialita’ con la quale vengono trattati i vostri dati e di conseguenza, quelli dei vostri clienti.
Credo sia giunto il momento per tutti, di esigere e reclamare tale sicurezza, ovviamente dove e’ prevista l’ autenticazione per l’ utente chiamata anche log-in,  sopratutto sul vostro sito personale o aziendale; infatti, se non utilizzate questa prassi e’ molto probabile che il cliente, oggi sempre piu’ abile internauta, non riponga la necessaria fiducia nei vostri strumenti e minimizzi i servizi.

Non sottovalutate il fatto che anche l’utente medio sta acquistando la sensibilità necessaria per non farsi ingannare in maniera troppo semplice. I vostri clienti saranno tranquilli di navigare all’interno del vostro sito e lasceranno serenamente i loro dati per la richiesta di informazioni.

Vi invito a riflettere e a non trascurare l’argomento poiche’, molto probabilmente, diventera’ un requisito indispensabile e un elemento standard per la comunita’ e spero sopratutto per quella immobiliare.

Diego Caponigro

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 9 =